Perché San Vincenzo Ferrer(i) è il Santo patrono di Casteltermini? Se lo chiedono in molti. Eppure la risposta è molto semplice: perché Gian Vincenzo Maria Termini, il fondatore di Casteltermini, era in qualche modo imparentato con la nobile famiglia Ferrer quella di San Vincenzo, per cui, dopo una vicissitudine che proveremo a chiarire, si chiamò Termini e Ferrer anche la famiglia del fondatore di Casteltermini. In virtù di questa “presunta” parentela Gian Vincenzo Maria Termini volle che proprio San Vincenzo fosse il santo Patrono di Casteltermini, stessa sorte e stesso Patrono ebbe Calamonaci.

In un’epoca nella quale il blasone era fondamentale, particolarmente importante era il potere annoverare tra i propri avi un Santo. Figuriamoci se il  Santo in questione è San Vincenzo, appartenente alla nobile famiglia dei Ferrer, originaria di Valencia, famoso per la sua sapienza, che gli permise di essere il confessore di un Papa, e per la sua Santità, comprovata da tanti miracoli.


Quando la famiglia Termini aggiunge il cognome Ferrer? Per sapere questo si dovrebbe procede alla ricostruzione dell’albero genealogico del nostro Fondatore Gian Vincenzo Maria Termini. Poiché tutte le ricognizioni genealogiche sono particolarmente noiose cercherò di arrivare subito al punto…

…agli inizi del ‘Cinquecento, poco più di un secolo prima della fondazione di Casteltermini, Bernardino II Termini sposò la bella e nobile Giovanna De Marinis. Quest’ultima, dopo un’estenuante contesa con i suoi parenti, aveva ereditato la baronia di Birribaida da un suo parente, Ferrero de Ferrer, della famiglia del nostro San Vincenzo. Ferrero impose l’obbligo a tutti i Baroni successori, per primo a Bernardino II Termini, di aggiungere al proprio cognome quello di “Ferrer”.

Immagine di Francesco Mondello

 

Bisogna precisare ancora una volta come il poter vantare un santo nella propria famiglia fosse motivo di grande onore… i Termini (e Ferrer) si fecero subito vanto della presenza di San Vincenzo Ferrer nel loro albero genealogico e ne avviarono la venerazione in tutti luoghi da loro amministrati.

Attraverso la successione – Antonio II Termini e Ferrer – Antonio III Termini e Ferrer – Bernardino IV Termini e Ferrer – si arriva al nostro Gian Vincenzo Maria Termini e Ferreri e al suo desiderio di fare di San Vincenzo Ferrer(i) il Protettore di Casteltermini.

 

Di recente, quasi a voler rinsaldare simbolicamente il legame esistente tra il Santo Patrono San Vincenzo Ferreri e la famiglia Termini e Ferreri, il Corteo Storico di Casteltermini “Principi Termini e Ferreri”  ha sempre partecipato a tutti i festeggiamenti che si sono tenuti in onore di San Vincenzo Ferrer.

seguici anche su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.