C come… Contenitore, in realtà dovrei scrivere contenuto… le sarde a beccafico di mia suocera, le polpette di mia madre, la torta di zia Francesca, la pizza di mia cognata Rita, le frittelle di Rosetta… i contenitori ermetici di una nota marca… possono nascondere al loro interno di tutto, anche cose sane, verdura, carne arrostita, riso… ma chi ti manda le cose sane? Nessuno! e lì a pioggia, pignolata, spingie, cuddureddi, avete presente la canzone “Chi si mangià la zita” ecco, dai contenitori del mio frigo esce di tutto. Vai per bere un bicchiere d’acqua e noti la salciccia al sugo che è rimasta dal pranzo che ti fa l’occhiolino… neanche al microonde arriva! E tutto ‘sto bello sugo? Basta un po’ di pane, per pulire il contenitore prima e  lavarlo dopo, se lo lascio sporco mia moglie si arrabbia il triplo!

Mi viene in testa anche ciciruuuu!!! È l’urlo che esce dalla mia bilancia quando salgo per pesarmi.

seguici anche su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.